Accedi al sito
Serve aiuto?
italiano
english

CREDITO D’IMPOSTA PER INVESTIMENTI AL SUD

Di cosa si tratta:
 

Con il Decreto Direttoriale del 23 aprile 2018 il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) ha definito la procedura di ammissione delle PMI alle risorse del PON Imprese e Competitività 2014-2020, relativamente al credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, noto anche come Bonus investimenti Sud.

E’ pertanto attivo il credito di imposta in favore delle imprese, artigianali, industriali e commerciali che acquistano beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nelle regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo.

Sono esclusi dal beneficio i soggetti che operano nei settori dell’industria siderurgica, carbonifera, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dei trasporti e delle relative infrastrutture, della produzione e della distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche, nonché nei settori creditizio, finanziario e assicurativo. L’accesso al credito d’imposta è precluso anche alle imprese in difficoltà.

Per i beni strumentali nuovi acquisiti dal 1° marzo 2017, il credito d’imposta spetta nella misura massima consentita dalla Carta degli aiuti a finalità regionale 2014-2020 C(2014)6424 final del 16 settembre 2014, come modificata dalla decisione C (2016)5938 final del 23 settembre 2016. Tali misure massime sono riportate nelle seguenti tabelle:

 

Regioni ammissibili agli aiuti a norma dell'articolo 107, paragrafo 3, lettera a), del TFUE  

 

Regioni

Piccole Imprese

Medie Imprese

Grandi Imprese

Campania

45%

35%

25%

Puglia

45%

35%

25%

Basilicata

45%

35%

25%

Calabria

45%

35%

25%

Sicilia

45%

35%

25%

Sardegna

45%

35%

25%

 

Regioni ammissibili agli aiuti a norma dell'articolo 107, paragrafo 3, lettera c), del TFUE   

Regioni

Piccole Imprese

Medie Imprese

Grandi Imprese

Abruzzo

30%

20%

10%

Molise

30%

20%

10%

 

Pertanto, risultano agevolabili gli investimenti - in macchinari, impianti e attrezzature varie - relativi alla creazione di un nuovo stabilimento, all'ampliamento della capacità di uno stabilimento esistente, alla diversificazione della produzione di uno stabilimento per ottenere prodotti mai fabbricati precedentemente e a un cambiamento fondamentale del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente, ovvero, per le grandi imprese localizzate nelle aree di cui all’art. 107, par. 3, lett. c), del TFUE, quelli a favore di una nuova attività economica (cfr. articolo 2, punto 49 e 51, articolo 2, del regolamento citato).

Il Credito di Imposta è anche cumulabile con il super-ammortamento.

Il tetto massimo per ciascun progetto d’investimento 3 milioni di euro per le piccole imprese e 10 milioni per le medie imprese.

Gli investimenti ammessi devono fare parte di un progetto di investimento iniziale relativi all’acquisto, anche tramite leasing, di macchinari, impianti e attrezzature varie destinati a strutture produttive nuove o già esistenti e non devono essere mere sostituzioni.

Per fruire del credito d’imposta, i soggetti interessati devono presentare all’Agenzia delle Entrate un’apposita comunicazione nella quale devono essere indicati i dati degli investimenti agevolabili e del credito d’imposta del quale è richiesta l’autorizzazione alla fruizione.

L’autorizzazione o meno alla fruizione del credito d’imposta è comunicata dall’Agenzia delle entrate in via telematica mediante un’apposita ricevuta.

Il beneficiario può utilizzare il credito d'imposta maturato solo in compensazione presentando il modello F24 esclusivamente tramite Entratel o Fisconline, pena il rifiuto dell'operazione di versamento, a partire dal quinto giorno successivo alla data di rilascio della ricevuta attestante la fruibilità del credito d’imposta.

Per maggiori info visionare il seguente link:

https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Schede/Agevolazioni/Credito+di+imposta+per+gli+investimenti

FONTE: AGENZIA DELLE ENTRATE

 
Data: 06-07-2018
« Indietro
IB consulting srl
Via Cosenza, 111
91016 - Erice C.S.
Trapani - Italia
C.F. / P.Iva: 02129510810
Tel: +39 923 565538
Fax: +39 923 561027
info@ibconsulting.it