Accedi al sito
Serve aiuto?
italiano
english

CREDITO D’IMPOSTA PER INVESTIMENTI NEL MEZZOGIORNO

La Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 34/E del 03.08.2016 (e succ. mod. ed int.) disciplina le modalità di fruizione dell’agevolazione alle imprese attraverso la concessione di un “credito d’imposta per investimenti nel mezzogiorno”.

In particolare per le piccole imprese che operano in Sicilia è concesso un credito di imposta nella misura del 45% degli investimenti effettuati (al netto dell’I.V.A.) in impianti, macchinari e attrezzature, nuovi di fabbrica, acquistati anche in leasing.

L’agevolazione può essere fruita esclusivamente in compensazione tramite mod. F24, solo dopo la richiesta all’Agenzia delle Entrate.

La Circolare al punto 4 recita “Il credito di imposta è commisurato alla quota del costo complessivo dei beni eccedente gli ammortamenti dedotti nel periodo di imposta, relativi alla medesima categoria dei beni oggetto di investimenti (es. Attrezzature) ad esclusione degli ammortamenti che formano oggetto dell’investimento agevolato”.

Vediamo di capire meglio con un esempio.

Investimenti da effettuare in Attrezzature: euro 40.000;

Residuo Categoria Omogenea “Attrezzature” da ammortizzare (da libro cespiti ammortizzabili): euro 3.500;

Quota di ammortamento dell’anno di Attrezzature da ammortizzare: euro 2.000;

Quota di ammortamento delle attrezzature oggetto dell’investimento: euro 3.000.
 

Investimenti in attrezzature nuove

Euro           40.000

- Ammortamenti nell’anno di attrezzature (già esistenti da libro cespiti)

2.000

Investimento netto

38.000

Quota di ammortamento di attrezzature nuove (oggetto dell’investimento) – NON RILEVANTE AI FINI DELL’AGEVOLAZIONE

3.000

Base di calcolo per agevolazione Investimento nuove attrezzature

38.000

Aliquota agevolazione credito d’imposta per investimenti nel Mezzogiorno

45%

Importo agevolazione da utilizzare in compensazione con mod. F24

17.100

Costo effettivo dell’investimento realizzato

20.900


La medesima Circolare al Punto 5 testualmente recita:

E’ il caso di evidenziare che la maggiorazione del 40 per cento del costo di acquisizione degli investimenti in beni materiali strumentali nuovi, prevista dall’articolo 1, commi da 91 a 94, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, non rileva ai fini della determinazione del valore degli investimenti su cui calcolare il credito di imposta.

Le menzionate disposizioni attribuiscono un’agevolazione, che consiste nell’esclusione dal reddito di impresa di un ammontare pari al 40 per cento del costo di acquisto dei beni strumentali nuovi, fruita mediante variazioni in diminuzione del reddito imponibile operate nei periodi di imposta in cui viene dedotto l’ammortamento dei beni stessi. Pertanto, nel caso in cui l’investimento riguardi un bene strumentale nuovo del costo di 100, nel calcolo dell’investimento lordo deve essere assunto il valore di 100 e non quello di 140 così come maggiorato per effetto dell’applicazione del cd. maxi-ammortamento. Sotto il profilo temporale, il comma 98 prevede che il credito di imposta spetta per gli investimenti effettuati “a decorrere dal 1° gennaio 2016 e fino al 31 dicembre 2019”.

Ciò significa che la predetta agevolazione è cumulabile con l’ulteriore agevolazione fiscale derivante dall’applicazione del cosiddetto super-ammortamento.

Al riguardo si precisa che l’acquisizione dei beni si considera sostenuta alla data della consegna o spedizione, ovvero, se diversa e successiva, alla data in cui si verifica l’effetto traslativo o costitutivo della proprietà o di altro diritto reale.

Una volta richiesta l’autorizzazione presso l’Agenzia delle Entrate, la compensazione del credito può essere esercitata a partire dal quinto giorno successivo alla data di rilascio della ricevuta attestante la fruibilità del credito.

Per maggiori info visionare il seguente link:

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/credito-di-imposta-per-il-mezzogiorno-pon

FONTE: MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Data: 17-08-2018
« Indietro
IB consulting srl
Via Cosenza, 111
91016 - Erice C.S.
Trapani - Italia
C.F. / P.Iva: 02129510810
Tel: +39 923 565538
Fax: +39 923 561027
info@ibconsulting.it